A chi rivolgerti se hai subito un trauma?

Se hai subito un trauma, devi affrontarne le spiacevoli conseguenze per un tempo che può diventare troppo lungo senza l’aiuto di uno specialista.

Io sono psicologa, psicoterapeuta, practitioner in EMDR e posso quindi darti una mano a superare gli effetti causati dal tuo trauma.

Qualche chiarimento su cos’è un trauma e quali conseguenza può avere sulla nostra emotività.

Definizione di Trauma

Secondo il DSM-V (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) si parla di evento traumatico quando una persona ha vissuto o ha assistito a una minaccia all’integrità fisica propria o di altri e ha manifestato risposte di paura e inaiutabilità.
Un trauma equivale a “l’esperienza personale diretta di un evento che causa o può comportare morte o lesioni gravi o altre minacce all’integrità fisica“. (APA, 1994).

È pur vero che tale definizione da un lato rischia di essere fin troppo inclusiva e dall’altro non abbastanza. Il medesimo evento può essere per qualcuno traumatizzante e non esserlo per altri, motivo per cui sarebbe opportuno definire il trauma sulla base degli effetti che esso produce sull’individuo.

È necessario altresì ricordare che la definizione di trauma deve essere estesa agli aspetti relazionali, come “gravi minacce non all’integrità fisica di un organismo ma al tessuto delle sue relazioni” (Liotti G., Farina B., 2011).

Distinzione dei traumi in base alle loro conseguenze

Le conseguenze dei traumi si manifestano a diversi livelli, spesso interferendo negativamente sulla salute fisica, mentale, sulle relazioni e sul lavoro.

Si fa quindi una distinzione tra:

  • traumi big-T
    • abusi fisici e/o sessuali dell’infanzia e non solo,
    • disastri naturali,
    • guerre,
    • crimini violenti e cosi via (F. Shapiro, 2001)
  • traumi small-t” in cui
    • deprivazione,
    • trascuratezza genitoriale,
    • esclusione
    • vergogna

possono essere stati così dannosi per la persona da causare fortissime conseguenze sul piano psicologico (F. Shapiro, 2001).

Sono sintomi traumatici:

  • Ricordi intrusivi del trauma,
  • sensazioni di rivivere gli eventi traumatici,
  • flashback,
  • incubi,
  • disturbi del sonno,
  • ipervigilanza,
  • esagerata reattività.

È possibile pure manifestare:

  • difficoltà a concentrarsi,
  • reazioni di rabbia incontrollata,
  • evitamenti dissociativi,
  • appiattimenti dell’emotività
  • etc….

Le reazioni di stress, se sono croniche, come nel PTSD (Disturbo post traumatico da stress), possono quindi causare dei disturbi per un’iperreattività dell’amigdala.

Bibliografia:

APA (American Psychiatric Association) 1994 Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-IV)

Fernandez I, Maslovaric G., Veniero Galvagni M., (2011.) Traumi psicologici, ferite dell’anima. Liguori Editore

Forgash C., Copeley M., (2014). EMDR e Ego state therapy. Il trattamento dei traumi e della dissociazione. Edizione multilingue

Liotti G., Farina B, Sviluppi traumatici. Raffaele Cortina

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Site Footer